DI COSA CI OCCUPIAMO

Di cosa ci occupiamo:

Consulenza psicologica individuale e di coppia.

Questo servizio consiste in uno o più colloqui in cui:

- viene accolta la persona con il proprio vissuto

- viene compreso il tipo di problema portato

- vengono individuati gli strumenti più appropriati ad affrontarlo

- vengono fornite informazioni sul tipo di percorso da intraprendere per affrontare il proprio disagio (sia esso un percorso di sostegno psicologico o una psicoterapia)

La consulenza individuale può essere richiesta per problemi di ansia, depressione, disturbi del sonno e dell’alimentazione, difficoltà a gestire le proprie emozioni quali rabbia, paura, oltre che in relazione a momenti critici dell’esistenza (lutti, separazioni, menopausa, ecc..)

La consulenza di coppia può essere invece importante in presenza di difficoltà di comunicazione tra partner, conflittualità o problemi legati alla sfera sessuale.

Sostegno psicologico.

Il sostegno psicologico è un percorso in cui al paziente viene fornito uno spazio di ascolto, comprensione e condivisione del suo disagio e dove costui può riscoprire le risorse personali per affrontare la problematica presentata ampliando la sua capacità di adattamento.

Psicoterapia cognitiva di tipo costruttivista, rivolta a bambini, adolescenti e adulti.

Psicoterapia significa “prendersi cura dell’anima”, dal greco “psichè” (anima, soffio vitale) e “therapeia” (cura) ed esistono ad oggi vari tipi di psicoterapia, a seconda dei modelli teorici seguiti. Il nostro approccio, che parte dalla teoria cognitiva di tipo costruttivista, consiste in un percorso di esplorazione di sé e acquisizione di consapevolezza rispetto ai propri vissuti emotivi e i significati che essi rivestono per quella singola persona. L’aumento di consapevolezza aiuta a comprendere il come e il perché dei nostri pensieri e delle nostre emozioni e a “vedere se stessi, gli altri e il mondo con occhi diversi” . La durata del percorso non si può stabilire, poiché varia da persona a persona, è comunque solitamente più lunga del sostegno psicologico. Può percorrerla anche chi non ha particolare disagi emotivi ed ha desiderio di raggiungere una più profonda conoscenza di sé.

Approfondimenti diagnostici per disturbi psicopatologici dell’età evolutiva e adulta.

Questa attività consiste nella valutazione e nella formulazione di una diagnosi psicologica, mediante l’uso di un approfondito colloquio clinico integrato dall’uso di test e questionari. Con i bambini le valutazioni vengono effettuate altresì attraverso l’osservazione durante momenti di gioco libero e/o strutturato; gli strumenti/test utilizzati variano in relazione allo scopo della valutazione, all’età ed alla presenza di eventuali difficoltà del soggetto da esaminare.

Valutazione dei disturbi dell’apprendimento e attività di potenziamento cognitivo.

Consulenze tecniche in ambito civile (valutazione del danno alla persona, della capacità di agire; delle capacità genitoriali, etc..) e in ambito penale (capacità di intendere e di volere, pericolosità sociale, etc..).

Lo psicologo giuridico: tra diritto e psicologia, tra scienza e coscienza

La psicologia giuridica è una disciplina che applica la psicologia al mondo legale e forense. La funzione dello psicologo in ambito giuridico è di tipo prevalentemente consulenziale ed è finalizzata a rispondere a quesiti legali di natura diversa a seconda dei Tribunali in cui è formulata la richiesta e delle finalità per le quali è fatta.

Presso il nostro studio può essere richiesta consulenza in ambito civile per:

1. la valutazione della personalità e delle competenze genitoriali degli adulti nell’interesse dei minori nei casi di affidamento dei figli a genitori separati o divorziati, di affidamento eterofamiliare di minori;

2. la valutazione di capacità/incapacità di persone anziane o malate in casi di problemi di proprietà, lasciti o testamenti;

3. la valutazione di danni psicologici alle persone in seguito ad eventi dolosi o colposi.

In ambito giudiziario, le consulenze di carattere psicologico possono essere richieste sia dal giudice sia dalle parti.

Nel primo caso la consulenza prende il nome di consulenza tecnica di ufficio (in ambito civile). Essa ha lo scopo di fornire al giudice, quale peritus peritorum,  quelle conoscenze di cui egli non dispone per poter meglio valutare.

La consulenza richiesta dalle parti (CTP), invece, è un’indagine che ha lo scopo di fornire assistenza alle parti, assicurando il corretto svolgimento delle operazioni peritali, in quanto la legge garantisce fermamente la tutela del diritto al contraddittorio.

Lo psicologo giuridico non è un qualsiasi psicologo che risponde ai quesiti del diritto, ma uno psicologo che ha maturato una particolare esperienza in questo campo, che conosce la gerarchia delle norme, che ha bene presente la specificità del lavoro clinico, sociale ed educativo in ambito forense e sa contestualizzare i propri strumenti diagnostici e di intervento. Proprio per tali ragioni sono molto importanti la sua preparazione teorica (il sapere), la sua conoscenza della metodologia e deontologia professionale (saper fare), la sua formazione personale (saper essere).

In ambito forense nello specifico la nostra équipe si occupa di:

incontri di consulenza informativa nei vari ambiti della psicologia giuridica (ad esempio: iter di separazione, affidamento, adozione; procedure di valutazione del danno alla persona, etc..)

consulenze tecniche in:

 AMBITO CIVILE

 ♦ danno alla persona (biologico di tipo     psichico, cognitivo)

capacità di agire (amministrazione di sostegno, …)

competenze genitoriali (procedimenti di separazioni, affidamenti)

danno da mobbing e da stalking

invalidità civile

capacità di disporre per testamento

Valutazioni neuropsicologiche finalizzate ad indagare il funzionamento cognitivo, ovvero le abilità inerenti la memoria, l’attenzione, il linguaggio, le funzioni esecutive, il ragionamento e le prassie.

Nella sezione PROGETTI SPECIALI del sito potete trovare le relative informazioni.

Conduzione di gruppi di stimolazione cognitiva e Memory Training (ginnastica per la memoria al fine di migliorare la capacità di ricordare).

Il Memory Training, ovvero la “ginnastica per la memoria”, è rivolto alla popolazione adulta over 55 ed anziana nasce dall’esigenza di aiutare ad affrontare le difficoltà di memoria che spesso le persone di questa fascia di età, in particolare gli anziani, lamentano nel contesto della loro vita quotidiana. L’obiettivo è quello di aiutare ad utilizzare strategie adeguate, per meglio memorizzare e ricordare le informazioni.

Per allenare la memoria risulta fondamentale fornire infatti al soggetto strumenti che sia poi in grado di utilizzare nelle situazioni in cui solitamente lamenta un cattivo funzionamento rispetto alla capacità di ricordare. Questo tipo d’intervento, oltre alla memoria, ha lo scopo di stimolare ed attivare anche attenzione, ragionamento, capacità di giudizio, categorizzazione, fluidità verbale, associazione e spirito d’osservazione, inevitabilmente legate  al processo di memorizzazione.

Attività di informazione, seminari di approfondimento su tematiche di rilievo psicosociale (benessere psicologico, sostegno alla genitorialità, dinamiche di coppia, tappe evolutive e momenti critici dell’esistenza, etc..).

Nella sezione Eventi del sito potete trovare gli incontri organizzati dal Centro Iris, con i temi proposti e le date.

Consulenze psico-educative rivolte alla coppia genitoriale.

Questa attività consiste nel fornire un aiuto ai genitori che desiderano aver informazioni sulla relazione con i propri figli, capirli e sostenerli nel loro percorso di crescita o essere aiutati a gestire alcuni momenti critici o di conflittualità con loro, nel rispetto dei reciproci bisogni.

Uno spazio particolare è riservato all’organizzazione di incontri di gruppo con altri genitori con i quali condividere esperienze e conoscenze. I temi affrontati sono consultabili nell’area relativa ai PROGETTI SPECIALI del sito.

Sostegno in gravidanza e maternità.

Questa attività consiste in uno spazio di accoglienza, ascolto e sostegno alle donne e alle coppie in relazione alla gravidanza e/o nella fase post-parto, che desiderino condividere i propri vissuti (emozioni, pensieri, curiosità, dubbi,…) o avere semplicemente informazioni sulla gestione dei vari aspetti ad essi legati.

Un aiuto particolare è previsto nel periodo di rientro a casa dall’ospedale in seguito alla nascita del bambino: nel caso in cui la mamma o la coppia genitoriale avesse necessità di ricevere indicazioni sulla gestione dei vari aspetti legati all’accudimento del piccolo e ai bisogni dei genitori stessi, è possibile richiedere un sostegno a domicilio, in cui la psicologa che si occupa di sostegno alla maternità, con atteggiamento di accoglienza e ascolto, fornirà le indicazioni opportune per un sereno adattamento sia nella relazione con il neonato che familiare.

Un sostegno al riguardo è fornito anche dagli incontri organizzati nello SPAZIO MATERNITA’ consultabile nell’area PROGETTI SPECIALI del sito.

Laboratori ludico-espressivi rivolti ai bambini con la finalità di aiutarli a riconoscere, esprimere e gestire le emozioni.

I laboratori del percorso “Alla scoperta delle emozioni” sono dedicati ai bambini tra i 5 e i 10 anni per aiutarli a riconoscere, esprimere e gestire i loro stati d’animo, al fine di star meglio con se stessi, con gli amici e i loro familiari superando momenti di rabbia, tristezza, paura. Lavorare con le proprie emozioni consentirà loro di crescere più sereni e sicuri di sé. I bambini verranno accompagnati in questo viaggio di scoperta attraverso Giochi divertenti, Letture e Ascolto di Favole che stimoleranno la loro creatività e capacità espressiva. Non mancheranno momenti in cui aiutarli a rilassarsi, con una musica dolce in sottofondo, in cui promuovere fiducia e conoscenza di sé.

I “Laboratori dei sensi” sono esperienze plurisensoriali in cui attraverso attività ludiche vengono proposti ai bambini materiali appositamente creati per consentire loro di esplorarli, mediante l’olfatto, l’esperienza tattile, la vista e l’udito, ricavandone nuove conoscenze e sensazioni. Così che ogni bambino possa sperimentare attraverso i sensi la piacevolezza dell’avere gusti propri e imparare ad emozionarsi nel contatto con le cose della sua realtà quotidiana, senza viverli passivamente.

Tra i vari materiali utilizzati, peculiari strumenti musicali aiuteranno a coinvolgere attivamente il bambino attraverso il corpo, permettendo di riscoprire i suoni di terra, di acqua, di aria o di fuoco, che producono un effetto toccante sulle emozioni e che facilitano associazioni ed immaginazioni. Così “massaggi musicali”, “viaggi di fantasia”, espressione grafica dei sentimenti ed immagini suscitati dalla musica aumenteranno nei bambini la capacità di godere anche la quiete ed il silenzio, imparando un altro modo di ascoltare la musica, oltre a favorire la consapevolezza del proprio corpo, per raggiungere uno stato psicofisico di benessere e di rilassamento.

Il contesto dei laboratori proposti è uno spazio di gruppo in cui ciascun bambino può condividere le esperienze proposte con altri bimbi, in un clima di accettazione ed ascolto. I bambini possono partecipare alle attività senza la presenza del genitore, per lasciarsi coinvolgere nella relazione con gli altri con cui giocare, scoprirsi e divertirsi. Al termine di ogni laboratorio viene solitamente offerta una piacevole merenda!